FAQ

In che periodo dell’anno si effettuano i lanci in tandem?

I lanci in tandem si possono effettuare durante tutto l’anno, in base alle disponibilità di ogni zona di lancio, quasi esclusivamente nei fine settimana e/o festivi sempre in condizioni meteorologiche favorevoli.

Chi può farlo?

Tutti possono farlo, bisogna solo aver compiuto 18 anni o in alternativa 16 , ma accompagnati da un genitore. Non è necessaria alcuna esperienza, il lancio in tandem è anche il metodo più semplice e piacevole per avvicinarsi al paracadutismo sportivo.

Devo effettuare una visita medica o ci sono delle controindicazioni prima del lancio in tandem?

Per il lancio tandem non è richiesta alcuna visita medica. Nel caso di problemi neuropatici, cardiopatici e ortopedici è consigliata una consulenza con un medico prima del lancio. Non è possibile effettuare il lancio nel caso in cui si soffre di patologie particolari come epilessia e condizioni che possono ostacolare la corretta respirazione e compensazione, a causa delle differenze di pressione a cui ci si sottoporrà durante le fasi del lancio (esempio raffreddore, otite, sinusite e allergie). Inoltre non bisogna aver effettuato immersioni subacquee almeno 24 ore antecedenti allo svolgimento del lancio. Nel caso in cui il passeggero superi i 100 kg è bene contattarci prima in modo da permettere all’istruttore di valutare la fattibilità. Una buona preparazione fisica non é indispensabile ma sicuramente aiuta.

Devo effettuare una preparazione prima del lancio in tandem?

La preparazione prima del lancio in tandem viene effettuata presso il centro lo stesso giorno. Un istruttore qualificato, si occuperà di voi con un briefing che durerà circa 15 minuti al termine del quale, si verrà imbragati e accompagnati all’imbarco sull’aereo per saltare nel massimo della sicurezza e tranquillità.

Da quale quota ci si lancia? Quanto dura? Quale velocità si raggiunge?

La quota solitamente si aggira attorno i 4000 metri, possono esserci delle piccole variazioni. In base al tipo di aereo impiegato nella zona di lancio, il tempo di salita varia tra i 15 e i 25 minuti. Una volta usciti dall’aereo si volerà in caduta libera per 60 secondi a una velocità di 200 km/h, fino alla quota di apertura del paracadute che avverrà a circa 1700 metri. Una volta aperto potrai gustare la tua lenta discesa per circa 8 minuti dove sarai anche tu partecipe delle semplici manovre di pilotaggio del paracadute, per poi atterrare dolcemente.

Posso respirare in caduta libera?

Certamente, siamo comunque in un ambiente con tutta l’aria di cui abbiamo bisogno, la sensazione che proverai sarà come quella di andare in moto.

Io soffro di vertigini, non so se riuscirei a lanciarmi!

Al momento del lancio, essendo molto in alto, mancherà il senso di profondità, quello che si accusa come esempio su una rampa di scale, un balcone. Non potrai avere più paura del vuoto di quanta ne provi mentre voli su un aereo di linea.

Come devo vestirmi?

Nulla di particolare, un abbigliamento sportivo, scarpe da tennis e nel caso in cui si utilizzano lenti a contatto o occhiali da vista ricordarsi di comunicarlo al proprio istruttore che fornirà degli occhialini appropriati.

Ho visto un video dove il tandem appena uscito dall’aereo apre il paracadute

Quello che si vede aperto non è il paracadute che successivamente verrà aperto, ma è un “drogue“, ovvero un sistema che svolge la funzione di diminuire la velocità di caduta libera di 2 persone, come se fosse quella di una persona soltanto. Alla quota di apertura, questo viene rilasciato e svolge la funzione di estrazione del paracadute principale.

Come posso avere una manifestazione con lancio di paracadutisti nella mia città?
Per una manifestazione pubblica occorre innanzitutto effettuare un sopralluogo della zona designata all’atterraggio dei paracadutisti. Successivamente in caso di esito positivo si predisporranno tutte le autorizzazioni e permessi necessari; la tempistica è di almeno 60 giorni prima della data dell’evento.

Back to Top